I migliori tagliaerba elettrici

 

Guida per scegliere il miglior tagliaerba

 

Per avere un prato sempre curato c’è bisogno di un certo impegno. Alcune macchine permettono, però, di ottenere risultati notevoli con il minimo sforzo. Per capire quale tagliaerba comprare scopri con noi gli elementi su cui dovresti concentrare maggiormente l’attenzione e leggi i nostri consigli d’acquisto per il 2016: si tratta dei modelli che ci sono sembrati finora i più meritevoli.

A.1 Tagliaerba

 

Tipologia

I modelli presenti sul mercato sono di vario tipo e, pertanto, dovresti individuare bene quali sono le tue esigenze per capire come scegliere un buon tagliaerba.

La fetta più ampia del mercato è occupata dai rasaerba elettrici che rappresentano il giusto mix tra potenza e prezzo. Ma questo non significa che siano necessariamente quelli che fanno al caso tuo. Se vuoi fare a meno del fastidioso cavo di alimentazione da trascinare dietro potresti optare per modelli a batteria che hanno una discreta autonomia. Se, invece, hai un prato molto grande, non pianeggiante e quindi piuttosto problematico da rasare, probabilmente ti serve un tagliaerba con motore a scoppio, più ingombrante ma più potente.

Gli amanti della massima comodità potrebbero optare per un robot rasaerba che, una volta impostato, fa tutto da solo: taglia, evita gli ostacoli e ritorna alla sua base quando è scarico.

Chi, infine, vuole assicurare un taglio che danneggi il meno possibile il prato, ha a disposizione i modelli con lame elicoidali.

 

Funzionale

Tagliare il prato non è un’operazione molto piacevole, anche perché viene eseguita nel proprio tempo libero. Esistono, tuttavia, modelli che permettono di semplificare e velocizzare il lavoro perciò, quando fai una comparazione, confronta prezzi ma anche funzionalità dei vari modelli.

Ti consigliamo, per esempio, di valutare con particolare attenzione i rasaerba in grado di tagliare perfettamente anche lungo i bordi. In caso contrario, sarai costretto a ripassare per una migliore rifinitura sprecando tempo e fatica.

La capacità del cesto di raccolta potrebbe essere un altro fattore importante da valutare, specialmente se hai un prato esteso. Un serbatoio troppo piccolo si riempie velocemente e dovrai, quindi, svuotarlo spesso con dispendio, anche in questo caso, di tempo e fatica.

 

Maneggevolezza e praticità

Il rasaerba è un attrezzo piuttosto pesante e ingombrante che dovrai spingere sul prato e, una volta terminato il taglio, andrà sollevato e riposto. Cerca, quindi, di farti un’idea delle dimensioni del modello che ti sembra più interessante; se è troppo voluminoso potrebbe rubarti spazio prezioso in garage o in cantina.

Dalla recensione che ne fanno i consumatori, prova anche a capire se si tratta di un tagliaerba pratico da sollevare e, soprattutto, maneggevole da tenere. Spesso i modelli più venduti non sono tanto quelli più performanti ma quelli considerati più pratici e comodi da usare e trasportare. Meglio ancora se dotati di impugnatura ergonomica che rende meno stancante il lavoro prolungato. La facilità di montaggio potrebbe rappresentare un altro beneficio a cui prestare attenzione.

 

I migliori tagliaerba elettrici del 2016

 

 

BLACK+DECKER EMAX34S-QS

 

1.BLACK+DECKER EMAX34S-QSLeggermente più caro della media dei tagliaerba elettrici, il Black+Decker garantisce però numerosi vantaggi all’utente. Tra le qualità offerte c’è l’elevata potenza del motore pari a 1.400 watt che assicura un’esecuzione del taglio rapida ed efficace anche su prati non perfettamente pianeggianti. L’innovativa tecnologia E-Drive consente, inoltre, di mantenere sempre costante la potenza per avere un taglio più confortevole.

Il sistema Edge-Max è particolarmente apprezzato dagli utenti perché permette di avere un risultato ottimale anche in prossimità dei bordi e il vantaggio, si capisce, è un prato curato in ogni dettaglio senza bisogno di un’ulteriore e fastidiosa rifinitura.

Tra i benefìci maggiori del Black+Decker c’è il cesto di raccolta dell’erba che ha una capacità notevole, superiore alla media; in questo modo non sarai costretto a svuotarlo troppo spesso, l’ideale se hai un prato esteso.

 

 

 

Bosch ARM 32

 

2.Bosch ARM 32Manca poco a questo modello Bosch per essere considerato il miglior tagliaerba del 2016 nella nostra classifica.

Probabilmente il vantaggio più evidente per il consumatore sta nel design che, rispetto agli altri rasaerba, è decisamente più compatto e, quindi, occupa un ingombro minimo quando deve essere riposto. Il peso ridotto – meno della metà rispetto a molti altri modelli – lo rende estremamente manovrabile, più facile da usare e da sollevare, l’ideale se devi salire e scendere ogni volta le scale.

Dal punto di vista delle prestazioni, si tratta di un modello molto potente e affidabile anche in condizioni difficili. I pettini innovativi garantiscono un taglio efficiente anche vicino ai bordi dei muri e delle aiuole. Nonostante le dimensioni compatte, il tagliaerba ha un cesto di raccolta con una discreta capacità.

 

 

 

Einhell GE-EM 1233

 

3.Einhell GE-EM 1233Nella nostra guida per scegliere il miglior tagliaerba troviamo un modello della Einhell, l’azienda tedesca conosciuta da hobbisti e professionisti per la grande affidabilità dei suoi prodotti. Pur non figurando tra i modelli più venduti online, si tratta di un attrezzo con caratteristiche molto vantaggiose per l’utente.

È un tagliaerba molto potente da 1.250 watt, ideale per eseguire un taglio rapido ed efficace su qualunque tipo di superficie, anche piuttosto estesa. Il cesto ha una capacità da 30 litri, sufficiente per le esigenze della maggior parte dei consumatori. Il taglio preciso vicino ai bordi non obbliga a una stancante rifinitura.

Piuttosto compatto e non eccessivamente pesante, può essere manovrato e trasportato con facilità.

È un modello costruito in materiale plastico che però, come testimonia la maggior parte degli utenti, si rivela molto resistente.

 

 

 

Vigor V-1030

 

4.Vigor V-1030Il prezzo contenuto è uno dei maggiori vantaggi del tagliaerba Vigor, adatto quindi a chi vuole spendere il meno possibile per un attrezzo del genere.

Non possiamo, invece, annoverare la potenza tra i suoi punti di forza. Rispetto a tanti altri modelli è, infatti, inferiore e potrebbe non essere sufficiente per tagliare con facilità l’erba alta.

Il cesto di raccolta è capiente, 35 litri, per cui non bisognerà svuotarlo troppo spesso.

Le altezze di taglio regolabili sono tre, meno dei modelli più complessi e flessibili ma, comunque, sufficienti a tenere il prato pulito secondo i propri gusti.

Compatto e non troppo pesante, si trasporta facilmente. L’assenza del cavo di alimentazione è, invece, un piccolo svantaggio: bisognerà procurarselo a parte.

 

 

 

Al-Ko 112664 Soft Touch

 

5.Al-Ko 112664Forse non viene considerata la migliore marca di tagliaerba, però la Al-ko ha realizzato un modello molto particolare, non elettrico bensì totalmente a spinta.

I vantaggi del Soft Touch sono diversi: costa molto meno dei normali rasaerba elettrici, a batteria o a scoppio. Inoltre il sistema di lame elicoidali è più delicato sull’erba e il prato, di conseguenza, si stressa meno.

Il risultato finale è di grande qualità dal punto di vista estetico poiché viene eseguito un taglio netto, come se fosse stato usato un paio di forbici.

Molto leggero e maneggevole, il Soft Touch non ha bisogno di energia elettrica o di altri carburanti per cui è amico dell’ambiente e, in più, è silenzioso. Il vantaggio è di poterlo usare sempre, in qualsiasi ora del giorno e di domenica senza disturbare i vicini come succede con gli altri modelli.

Si tratta di un tagliaerba che non è adatto, però, ai prati più estesi.

 

 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 5.00 out of 5)
Loading...
Cookies: Su questo sito possono essere presenti cookies tecnici di terze parti che permettono di fare analisi di tipo statistico su visite e comportamento dell'utenza, in particolare si tratta di cookies gestiti da Amazon e Google con il servizio Google Analytics.